Focus mercatiRicerche di mercato

Consumi di vino pro-capite

I consumi di vino a livello globale non crescono più, è un dato di fatto.
Secondo le stime di OIV relative al 2012 il consumo totale è pari a 245 milioni di ettolitri, con il 13% concentrato in Francia, il 12% in USA, il 9% in Italia che resta il terzo mercato mondiale e l’8% in Germania.

Dietro la Cina che secondo OIV rappresenta il 7% dei consumi mondiali di vino.
Da notare però che in Cina, dei 17-18 milioni di ettolitri consumati soltanto 3-4 milioni sono importati.
Questi 5 paesi fanno la metà del consumo mondiale di vino.

Ma se spostiamo il focus sul consumo pro capite, le cose cambiano.
Da una ricerca del California Wine Institute, relativa ai consumi del 2012, emerge una classifica molto diversa.

A Città del Vaticano, per esempio, dove, secondo lo studio, nel 2012 sono stati consumati qualcosa come 74 litri di vino a persona.
Ad Andorra, al secondo posto, gli 85.000 abitanti del Paese hanno bevuto nello stesso anno 46 litri di vino a testa; a seguire la Francia, con 44 litri di vino per abitante, che equivalgono a qualcosa come 7 miliardi di bottiglie.
A seguire la Slovenia, a quota 43 litri, la Croazia, a 42 litri, la Macedonia, a 41,5 litri, il Portogallo, a 41 litri, la Svizzera a 38 e, a chiudere la top 10, le Norfolk Island, con 37 litri.

E gli altri? Tutti dietro, compresa l’Italia che, nel 2011, era, con 37,6 litri di vino consumati a testa, alla posizione n. 9.

World_Per_Capita_Consumption_by_Country_2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *